Crea sito
Bollettino Protezione Civile Natura estrema Notiziario meteo Notizie Flash 

Allerta massima Protezione civile

Bollettino di vigilanza per la giornata del 29 Ottobre 2018. Scuole chiuse in molti comuni del Nord e del Centro Italia.

Precipitazioni:
– diffuse e persistenti, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su tutto l’arco alpino e prealpino e su Piemonte meridionale, Liguria, settori settentrionali e meridionali della Toscana, zone interne del Lazio meridionale e della Campania settentrionale, settori occidentali di Abruzzo e Molise e settore ionico della Sicilia nord-orientale, con quantitativi cumulati molto elevati sui settori alpini e prealpini di Veneto settentrionale e Friuli Venezia Giulia e sui settori alpini, pedemontani e di alta pianura del Piemonte settentrionale, da elevati a puntualmente molto elevati sulle restanti zone; 
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Piemonte, Veneto centro-settentrionale, Friuli Venezia Giulia, Toscana, Lazio settentrionale e meridionale del Lazio, settori tirrenici e meridionali della Campania e della Sicilia nord-orientale, e su Umbria occidentale, settori meridionali e centrali ionici della Calabria e versanti occidentali della Sardegna centro-settentrionale, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati; 
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Veneto, Umbria, Lazio, settori interni e occidentali dell’Abruzzo, Molise, Campania e Sardegna e su Romagna, settori appenninici dell’Emilia, Marche, Basilicata tirrenica, Calabria settentrionale tirrenica e Sicilia centro-settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del Centro-Nord, sui restanti settori di Basilicata, Calabria e Sicilia e sulla Puglia centro-settentrionale, con quantitativi cumulati deboli. 
Visibilità: nessun fenomeno significativo.


Temperature: in locale sensibile diminuzione le massime sulla Sardegna.
Venti: da burrasca a burrasca forte dai quadranti meridionali, inizialmente sud-orientali tendenti a ruotare da sud-ovest, su tutto il Centro-Sud, sui versanti adriatici e settori alpini e appenninici del Nord e sulla Liguria, con rinforzi fino a tempesta sui settori tirrenici, adriatici e appenninici centro-settentrionali e sulla Sardegna.
Mari: da agitati a molto agitati tutti i bacini, fino a localmente grossi quelli occidentali, specie il Mar di Sardegna.

Cosa ne pensi?

Commenti

Potrebbe interessarti anche...

Leave a Comment