Crea sito
Lungo Termine Prossimi giorni 

Ondata di gelo sull’Italia. Grosse novità!

Prima di andare ad analizzare alcune importanti novità riguardanti l’ormai probabile forte ondata di gelo che investirà l’Europa e gran parte del nostro Paese a partire dal 24 Febbraio, vorrei soffermarmi brevemente sulle condizioni meteorologiche, queste ultime decisamente più chiare e definite, previste dal 21 al 23 Febbraio.

Previsione meteorologica dal 21 al 23 Febbraio 2018

Sta giungendo in queste ore aria fresca/fredda dall’Europa centrale attirata da un centro di bassa pressione posizionato sulle regioni centro meridionali Italiane. L’alta pressione, che nei prossimi giorni diverrà motore della discesa gelida siberiana, intanto si sta rinforzando sull’Europa centrale e sulla scandinavia. Nei prossimi due/tre giorni l’Italia sarà interessata da condizioni di tempo instabile con nevicate a quote basse sul Nord Italia e a quote medie sulle regioni centrali. Aria più tiepida al sud, richiamata dalla rotazione antioraria del medesimo centro depressionario, favorirà piogge fino a quote medio/alte. Questa configurazione barica verrà drasticamente interrotta a partire da Sabato 24 Febbraio…

Dal 24 al 26 Febbraio l’inizio di un evento probabilmente storico!

Il 24 Febbraio aria gelida avrà invaso l’Europa centro orientale e punterà dritta verso l’Italia. Un’area depressionaria, per adesso prevista debole e poco profonda, sarà presente sul bacino del Mediterraneo. Alta pressione ormai stabile sulla scandinavia. Il 25 Febbraio forti venti di bora avranno già spinto l’avanguardia della massa gelida sul Nord Est Italia. Inizierà a gelare l’aria, in serata, su gran parte delle regioni orientali del nostro Paese. La mattina del 26 Febbraio giungerà il Buran, ovvero il vento gelido delle steppe siberiane (In maniera così netta non accadeva dal Febbraio 2012 ). Nevicate su tutte le regioni centrali e settentrionali del Paese, seppur molto variabili, per intensità, zona per zona. E’ prevedibile, con alta affidabilità, che il manto nevoso imbiancherà gran parte del territorio, anche se non è chiara ancora l’entità delle precipitazioni.

Impressionante carta ECMWF per il 1 Marzo 2018.

Dal 26 al 28 Febbraio 2018. Gelo ovunque e neve fin sulle coste

La fase più cruda, almeno in termini di gelo, verrà all’inizio della prossima settimana. Temperature anche diurne sotto lo zero su gran parte del Nord Italia e del versante Adriatico, prossime allo zero sul resto del Territorio (ad esclusione dell’estremo sud). La neve cadrà su molte regioni fin sulle coste. Più protetto il settentrione mentre il centro e il sud risentiranno del regime depressionario posizionato tra i mari meridionali italiani e la Grecia che farà affluire umidità causando nevicate a tutte le quote. Escluderei da questo contesto meteorologico soltanto la Calabria e la Sicilia. Le regioni appenniniche ed adriatiche potrebbero assistere a vere e proprie bufere di neve con temperature sotto lo zero.

Dal 1 Marzo. Novità: gelo e neve non si placano! (da verificare)

Vista la considerevole distanza previsionale, soprattutto in casi come questi, resta da confermare l’odierna tendenza modellistica verso una stagnazione della massa gelida sull’Europa centrale e sui Balcani che, convogliata da una zona depressionaria che si potrebbe avvicinare all’Italia da ovest, riuscirebbe a provocare nuove nevicate, forse abbondanti, stavolta principalmente sulle regioni Tirreniche ed appenniniche.

Vi consigliamo di seguire i nuovi prossimi aggiornamenti. La situazione è del tutto esplosiva e potenzialmente pericolosa per il nostro Paese!

 

Cosa ne pensi?

Commenti

Potrebbe interessarti anche...

Leave a Comment